martedì 16 gennaio 2018

recensione: TRA MILLE BACI D'ADDIO di Vanessa Sorbero


Questa non è una storia d'amore.
Questa storia è un insieme di parole.
Queste parole sono i milioni di pezzi
in cui è stato spezzato il mio cuore.
E qui io ve li dono, nella loro imperfezione.
Abbiatene cura.

Senza dubbio un romanzo "difficile" e sorprendente l'esordio di Vanessa Sorbero a cui devo fare i miei più sinceri complimenti non solo per il coraggio di questa storia, così dolorosa e viscerale, ma anche e soprattutto per lo stile. Nonostante non sia stata una lettura "facile" per via della tematica, è solo merito suo se inevitabilmente ed inesorabilmente si resta incollati a quelle pagine arrabbiandosi, soffrendo, sperando e amando insieme alla protagonista di cui si riescono a percepire le sensazioni sottopelle; in profondità. E poco importa se anche noi siamo passati o meno attraverso una simile esperienza. Troveremo sicuramente qualche punto in comune, qualche eco di atteggiamenti simili, di situazioni analoghe, di pensieri comuni; perchè tutti, in prima persona o per esperienza indiretta tramite amici o conoscenti, abbiamo avuto a che fare con un amore "sbagliato". Con un sentimento devastante e intossicante dal quale è difficile liberarsi, nonostante ci faccia soffrire e del quale conosciamo già in partenza l'epilogo.
Vanessa, attraverso la voce della protagonista Veronica, ci dona la sua storia con grande sincerità, realismo e dignità per realizzare insieme a noi una sorta di catarsi, che non è soltanto sua ma, alla fine, anche di chi legge. 


Che rumore fanno i cuori che si rompono?
Son muscoli, non ossa,
non dovrebbero fare rumore, eppure lo avevo sentito.
Un boato intenso.
Ne percepivo ancora l'eco ora che tra le mie braccia e il petto,
per quanto io stringessi forte, 
mi sembrava ci fosse la distanza di un universo intero.

opinione di Sangueblu

Siamo noi i primi colpevoli delle nostre sofferenze,
ci facciamo del male con le nostre folli scelte,
con i nostri sentimenti esagerati
e le speranze accecanti che ci nascondono 
la verità agli occhi.

Quanto è assolutamente vera questa frase di Veronica/Vanessa... ed è solo una delle tante che rappresenta quello che è il senso e il significato d questo romanzo che troverete davvero disseminato di riflessioni e sentenze che esprimono con poetico e disincantato realismo, quanto a volte possiamo farci del male (quasi) da soli. Quanto spesso siamo proprio noi a correre incontro ad un infausto destino, ad incaponirci nel percorrere una strada sbagliata, a rincorrere qualcuno che non ci vuole, o che non ci vuole davvero. 
E Tra mille baci d'addio è una storia "bellissima" proprio perchè è così vera; così lucida.
Totalmente priva di "illusione" sin dalla prima pagina; tanto onesta e sincera che sarà impossibile per chiunque illudersi e sperare in un finale diverso da quello che sarà e che rende questo romanzo tanto "diverso" e tanto bello.
Non fraintendetemi. Di bello - nel vero senso della parola - in questo libro e in questa storia c'è poco. Quello che vive Veronica è tutto il contrario di quello ce può essere una bella storia d'amore. Quanto di più lontano possa esistere dal romance classico... ma proprio per questo è un romanzo "Vincente"
Si vince, dopo aver perso tutto... Si vince se si riesce a guardare oltre e a cercare di imparare qualcosa da questa storia. Si vince se, come la protagonista, troviamo il modo dii purificarci, di perdonarci, di volerci più bene... e trovare la consapevolezza che prima di tutto siamo noi a dover amare noi stessi. A volerci bene, a pretendere il meglio per noi.

Perchè non esiste nessuna maledizione. E se è vero che nella vita ci vuole anche una buona dose di fortuna, siamo sempre noi gli artefici del nostro destino. Siamo noi a tenere in mano il timone e decidere la nostra rotta. Non dobbiamo permettere a nessuno di farci vivere in balia delle onde, senza avere voce in capitolo nel perseguire quello che veramente può farci stare bene e renderci felici. 
Non dobbiamo permettere a nessuno di farci spegnere l'interruttore dei sentimenti, sopprimendo la parte di noi che vuole trovare l'amore; quello con la A maisucola. Qualcosa che non sia distruttivo, tossico e malato. Nessuno vale tanto.

Questo, è quello che alla fine capirà Veronica, dopo più di un anno passato sulle montagne russe emotive di un rapporto in cui il bello era solo qualcosa di apparente, di "auto-costruito" e basato sull'accontentarsi di qualcosa che è assolutamente troppo poco, anche quando in alcuni momenti può dare l'illusione di essere tutto. Apparentemente G sembrava il ragazzo perfetto... ma ci ha messo davvero poco a mostrare a Veronica la sua vera natura, la sua essenza, la precarietà di quello che li teneva legati.
Forse è stata proprio lei ad intestardirsi e ad incaponirsi su una storia in cui voleva vedere a tutti i costi del bello, sforzandosi di trovarlo in quelle briciole di normalità che ci sono quando invece una storia funziona.

G. non è nient'altro che un bullo; un bullo con i sentimenti di V. perché perso nelle sue indecisioni, nella sua superficialità, nelle sue paure non pensa che a se stesso e sfrutta il suo potere su di lei... Si approfitta dei suoi sentimenti; e sadico nel suo volerla tenere costantemente in pugno, senza mai darle quello che sarebbe giusto. Quello che sarebbe bello. Forse per entrambi.
A proprie spese e con le ferite nell'anima Veronica lo capirà. O meglio lo metterà a fuoco perché purtroppo, il paradosso su cui è costruita la realtà di questa storia è che quello che la aspetta, il destino di questo rapporto e la natura di G, li capisce fin dall'inizio: lui non è altro che un angelo bellissimo, dalle mani gentili e dal cuore crudele. Un angelo che la tratta con premura quando è al suo fianco e con sufficienza quando è lontana.


Ma io la conoscevo bene la risposta,
la conoscevo bene la mia verità.
Ero un numero primo, divisibile solo per uno e per sé stesso.
Ora che la verità era palese davanti ai miei occhi,
comprendevo fino a che punto fosse stata inutile 
la mia ricerca di un divisore.
Mentre tutti trovavano un compagno io mi sentivo
sempre e solo il resto.

Invece, secondo me la speranza non va mai persa.
La dobbiamo abbandonare per le persone sbagliate perchè non è giusto ed è autodistruttivo volerle per noi, ma da inguaribile romantica quale sono - un po' come Veronica - non posso pensare che siamo dei numeri primi. Per poterci aprire all'amore e trovarlo dobbiamo però prima di tutto voler bene a noi stessi, non farci illusioni e mai - MAI -mettere a tacere i nostri veri sentimenti.
Quando con quello che dovrebbe essere il nostro Amore ci troviamo a fingere, ad essere qualcosa che non siamo e soprattutto ad avere timore di esprimere i nostri sentimenti di amore per paura di perderla... quella persona non la abbiamo mai avuta e dovremmo fuggire via a gambe levate.
Vero è che è proprio l'esperienza a farci da maestra e forse proprio le sofferenze sono le insegnanti più efficaci... ma tanti dispiaceri potremmo risparmiarceli.


Avrei dovuto capire da subito che la mia incapacità di dirgli
quello che provavo e la sua incapacità di mostrare sentimenti
non avrebbero mai dato le basi per una relazione stabile.
Avevo investito su una casa non a norma
che alla prima scossa sarebbe collassata.
Avevo scommesso su un'illusione.
Avevo firmato la mia condanna.

Spero vivamente che sia l'autrice - il libro è senza dubbio autobiografico - sia chiunque si avvicinerà a questo romanzo trovi la pace, la gioia e l'Amore... In questo piccolo gioiello di narrativa italiana - scritto divinamente, è doveroso aggiungere - troverete tutti gli strumenti per curare la vostra anima e guardare al domani con maggior disincanto ma con una speranza concreta, non più basata sulle illusioni o sulla paura. Non siamo numeri primi ma più che mai vale il detto "meglio soli che male accompagnati"... perciò prendiamoci il nostro tempo; apriamo gli occhi, fortifichiamo il cuore. E vogliamoci più bene. Solo così, potremo essere amati davvero, anche dagli altri.

Voto: Quattro stelline e mezzo.


L'Autrice


Portatrice sana di personalità multiple. Coccolatrice di felini, futura gattara professionista. Bevitrice olimpionica di vino. Compro libri e poi non li leggo. Le mie storie racchiudono tutto ciò che amo: vintage, alcolici, felini e rock & roll.


Il libro

editore: Les Flauneurs
genere: romance new adult
pagine: 229
prezzo eBook: 2.99 euro

Trama

Milano, una notte come tante altre, la solita discoteca e una folla di infinite persone.
Quando Veronica esce con le sue amiche, ancora non sa che quella serata segnerà l'inizio della storia che sconvolgerà la sua vita. Non sa che quel cambiamento ha un nome: G.
Una sola lettera che diventa una maledizione, un ragazzo dalle mani calde e il cuore di ghiaccio che le fa spazio tra le sue lenzuola ma non nella sua vita.
Veronica lo cerca disperatamente, anche quando sembra irraggiungibile, anche quando fa più male che bene. Non ne può fare a meno, perché in lui vede l'amore che ha sempre desiderato. 
Riuscirà G a darle quello di cui ha bisogno, oppure lei dovrà trovare il vero amore dentro se stessa?

IL SOLE E' ANCHE UNA STELLA di Nicola Yoon. Review Party

Mi avvinghio al suo collo e gli affondo le dita nei capelli.

Finalmente. È tutto il giorno che desidero farlo.

Dati Osservabili: non credo nella magia.

Dati Osservabili: noi siamo pura magia.



Buongiorno lettori, oggi vi parlo di un libro bello e originale nei contenuti e sopratutto nella struttura : Il Sole è Anche una Stella di Nicola Yoon, al suo secondo romanzo dopo il successo di Noi Siamo tutto, libro da cui è stato tratto anche un film uscito nel 2017. Il tema principale del romanzo è la breve e intensa storia d’amore fra due adolescenti che si incontrano per caso e vivono una giornata indimenticabile e ricca di emozioni, di momenti bellissimi ma anche tristi e difficili. Un giorno che sembra una vita, in cui i destini dei due ragazzi si incrociano in un momento per entrambi decisivo per il loro futuro. Il romanzo attraverso l’incontro fra i due protagonisti affronta un tema molto attuale e spinoso che riguarda un po’ tutte le società occidentali, l’immigrazione, con particolare attenzione alle difficoltà incontrate dagli immigrati nel preservare le loro tradizioni e integrarle con quelle del paese ospitante e la strana condizione dell’essere immigrati di seconda generazione e non appartenere pienamente né al paese d’origine né a quello in cui si è nati. Vengono fuori pregiudizi e forme di razzismo che forse non ci si aspetta da un paese come gli Stati Uniti che più di altri è caratterizzato dalla convivenza di culture diverse che però sembrano poco amalgamate e continuano a viaggiare ognuna sul proprio binario. Dal rapporto fra Daniel e Natasha nasce però anche la speranza che con l'amore si possano cancellare le differenze. 
Proprio da oggi trovate il libro in tutte le librerie e gli store online.
E non perdetevi tutte le altre recensioni del Reviw Party che trovate sui blog: Le recensioni della Libraia, Bookish Advisor, Il colore dei libri, Lily’s Bookmark.


Opinione di Blacksophia
 Natasha e Daniel due giovani che si incontrano e si innamorano nella stessa giornata in cui per entrambi la vita si trova ad un bivio e che provano una incredibile altalena di emozioni in un solo giorno. 
Natasha è una diciassettenne di origine Giamaicana che vive a New York dall'età di otto anni, che sente l'America come casa sua ma in realtà non lo è. La sua famiglia risiede illegalmente negli Stati Uniti e ora che suo padre si è fatto scoprire è costretta a lasciare tutto ciò che ha per essere rimpatriata in Giamaica quella sera stessa. Natasha però non si viole arrendere, è decisa a trovare un modo per restare. Daniel è figlio di immigrati Coreani, nato negli Stati Uniti e cittadino americano a tutti gli effetti ma con una famiglia molto ancorata alle tradizioni del proprio paese d’origine. Una famiglia ingombrante che ha già programmato il suo futuro, frequentare una prestigiosa università e diventare medico. Solo che Daniel non ha nessuna voglia di diventare medico, nel suo cuore ci sono solo tanta passione per la poesia e molta incertezza sul suo futuro.
Nel giorno in cui Natasha sta per essere espulsa, Daniel deve affrontare un importante colloquio da cui dipende la sua ammissione a Yale e quindi il suo fururo. 
Mentre Daniel è un sognatore che crede molto nel destino e nell’amore, Natasha è più pragmatica, per lei esiste solo ciò che è dimostrabile scientificamente e l’amore non rientra fra queste cose, inoltre Natasha sa già cosa vuole per il suo futuro, un lavoro concreto che le dia stabilità.
Per una serie di coincidenze, Daniel posa il suo sguardo su Natasha e ne rimane rapito dal primo sguardo, tanto che, più o meno consapevolmente, inizia a seguirla fino a trovare un pretesto per conoscerla. Fra i due nonostante le evidenti differenze caratteriali e fisiche nasce da subito una starna alchimia, ma mentre Daniel la accetta e la enfatizza, Natasha fa di tutto per negarla . Adesso non vi racconterò tutte le vicende che accadono durante la giornata, fra treni persi e incontri rimandati, fra speranza e delusioni, vi dirò solo che in questa giornata epica i due giovani vengono travolti da un vortice di emozioni che porteranno con sé per molto tempo.
Di questo romanzo ho amato molte cose, in primo luogo i due personaggi principali, Daniel e Natasha sono molto diversi ma entrambi forti e determinati, più dolce e sognatore lui e più matura e intelligente lei, non vi saprei dire chi mi sia piaciuto di più, ognuno di loro ha detto cose che condivido, i due insieme sono complementari. Altra cosa molto interessante è la struttura narrativa, che oltre al Pov di entrambi i protagonisti è formata da alcuni capitoli in terza persona che approfondiscono le storie personali dei personaggi secondari che incontriamo durante la lettura, e altri che approfondiscono alcuni argomenti con brevi spiegazioni che non appesantiscono la lettura ma anzi la rendono ancora più interessante.  Poi mi piace il messaggio o meglio i messaggi che questo romanzo mi ha lasciato, dall'importanza di credere alla magia dell’amore, al potere dell’amore di cancellare differenze e pregiudizi sopratutto nei giovani. Un messaggio per tutti, quello di essere se stessi al di là dell’appartenenza etnica e di coltivare le proprie passioni senza però lasciarsi travolgere, perché purtroppo di sola passione non si sopravvive.
Unico difetto lieve l’ho trovato nel finale, per i miei gusti forse un po’ sbrigativo, mi è mancato qualche dettaglio in più!  Il giudizio sul libro resta comunque molto positivo emozionante e interessante, un mix di romanticismo e scienza che mi ha fatto iniziare alla grande il 2018, almeno dal punto di vista della lettura!!
Il mio voto: 4 stelline piene




Nicola Yoon è cresciuta in Giamaica e a Brooklyn. Vive a Los Angeles, in California, con il marito e la figlia, dei quali è follemente innamorata. Noi siamo tutto, bestseller n°1 del New York Times, è il suo primo romanzo. www.nicolayoon.com @Nicolayoon @nicolayoon @NicolaYoon

Il libro
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Young Adult
Pagine: 348
Prezzo cartaceo:18,90 €
Prezzo ebook: 9,99 €
Data pubblicazione: 16 gennaio 2018


Sinossi:
Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedono per una ragione. Ma Natasha è diversa. Crede piuttosto nella scienza e nella relazione causa-effetto. Ogni azione conduce necessariamente a un'altra e così via. Sono le azioni di ognuno a determinare il destino. Per intenderci, non è il tipo di ragazza che incontra un ragazzo carino in un polveroso negozio di dischi a New York e s'innamora di lui. Eppure è quel che accade, proprio a dodici ore dall'essere rimpatriata in Giamaica insieme alla sua famiglia.
Lui si chiama Daniel. È il figlio perfetto, studente modello e sempre all'altezza delle molte aspettative dei genitori. Quando è con Natasha, però, tutto è diverso. Qualcosa in lei gli suggerisce che il destino abbia in serbo un che di speciale - per entrambi. Ed è come se ogni momento della loro vita li avesse preparati solo per vivere questo meraviglioso, singolo istante.
Bestseller n.1 del New York Times e nella Top 10 dei libri più venduti negli Stati Uniti per quasi un anno, Il sole è anche una stella è in corso di pubblicazione in 30 Paesi e presto diventerà un film, come già accaduto per lo straordinario romanzo d'esordio dell'autrice: Noi siamo tutto, ormai un successo internazionale, in libreria e sul grande schermo.

Non perdete le altre recensioni del review party dedicato a questo bel libro, domani la trovate su 
Bookish Advisor.


giovedì 4 gennaio 2018

Recensione: NON HO TEMPO PER AMARTI di Anna Premoli - review party



Se cose come un romance ambientato a New York o che abbia per protagonista maschile un'affascinante rock star possono sembrarvi "scontati" ci pensa Anna Premoli a dissipare ogni dubbio e a confezionare, come solo lei sa fare, un romanzo fresco, ironico, intelligente e che - quasi magicamente - all'improvviso non ha più nulla di "scontato". Arrivata ormai al suo decimo romanzo, questa donna è puro genio del genere romance italiano, ormai sbarcata anche all'estero, ed ogni suo libro è garanzia di piacevole evasione ma anche di una visione della donna e dell'amore moderna ed emancipata, e non per questo meno romantica, in cui è facile rispecchiarsi. Con Non ho tempo per amarti conosciamo meglio Julie, amica scrittrice della protagonista dell'ultimo romanzo della Premoli (E' solo una storia d'amore) ed entriamo sempre più a fondo in questo bel gruppo di "amiche scrittrici" alla Sex and the City che mi sta piacendo sempre più.
Preparatevi ad un nuovo fantastico e travolgente romanzo! Da oggi, in tutte le librerie e store on-line.
Non perdete le altre recensioni del review party sui blog: Le recensioni della libraia, Leggere romanticamente, Bookish Advisor, Il salotto del gatto libraio, Esmeralda Viaggi e libri, Le lettrici impertinenti, Il colore dei libri e il Confine dei libri.



opinione di Sanguebluf

Le differenze tra le persone esistono in ogni coppia.
Possono essere professionali, sociali, generazionali.
L'importante non è tanto quanto si è diversi,
quanto l'insieme delle cose che si hanno in comune.
E' dalla complicità che bisogna partire, sempre.

Julie è una donna "diversamente giovane" (come la definisce sua madre); non è più infatti una ragazzina, dall' "alto" dei suoi trentasei anni, ma questo non le impedisce di indossare sgargianti, quanto improbabili, maglioni con i protagonisti dei cartoni animati e morbidosissime pantofole a forma di unicorno. Non le interessa il giudizio altrui sul suo aspetto o sulle sue scelte di abbigliamento dopo la delusione amorosa dovuta alla rottura con quello che credeva essere l'uomo della sua vita. Tanto più che Julie fa un lavoro in cui è spesso chiusa in casa: nel suo bell' appartamento nella Upper East side. Lo stesso appartamento in cui il famosissimo Terrence Graham, leader del gruppo rock in auge Alien Temptation, decide di comprare l'attico, proprio sopra l'appartamento di Julie che, totalmente proiettata nel mondo di due secoli indietro che ama descrivere nei suoi libri, assolutamente ignora.
Proprio il fatto che si conoscano come due persone assolutamente "normali" e che Julie sia totalmente priva di "filtri" per le sue "stranezze", fa nascere quasi immediatamente un rapporto di profonda amicizia e di piacevole compagnia fra loro.... nonostante li separino ben undici anni di età; e non è Terrence ad essere il più "vecchio".

Questa cosa sarà, per quasi tutta la durata del romanzo, la spina nel fianco di Julie che incapace di negare l'attrazione crescente che sente per lui - e credetemi, il fatto che sia bellissimo e sexy passa di gran lunga in secondo piano rispetto alla sua adorabile personalità - e impossibilitata a resistere alle sue ben motivate e serie intenzioni si troverà a scontrarsi con quello che vuole davvero e quelle che possono essere le "convenzioni" sociali in cui è ancora "troppo strano" vedere una donna insieme ad un uomo tanto più giovane ma è perfettamente accettabile un uomo tanto più vecchio di una ragazza.
Anna Premoli analizza questo tema con sagacia, intelligenza e dovizia di particolari - soprattutto psicologici. Tutto si costruirà con ritmo serrato e inarrestabile che crescerà di pari passo ai sentimenti dei due protagonisti.

Ho adorato ogni pagina di questo libro che si legge - come sempre quando è Anna Premoli a mettere la sua firma - in un baleno. Tra risate, batticuori e momenti di riflessione ho vissuto a pieno il romanzo, immersa in una New York che mi fa sentire a casa e in un romanticismo dolce e delicato di cui non riesco a fare a meno. Mi sono piaciuti anche i personaggi minori: le pazze amiche; la burbera e deliziosa dirimpettaia e anche Norman (che sarà il protagonista maschile della prossima storia).

Preparatevi a godere ogni singola scena di questo bellissimo romanzo e soprattutto, a sciogliervi nella scena finale in cui, come nella miglior tradizione di Happy ending, si aggiusta tutto il "casino" auto-imposto: perchè quando nella vita si fa "clic"... non possiamo proprio far finta di niente e lasciarci sfuggire la felicità.

Voto: 4 stelline e mezzo




L'Autrice


E' nata nel 1980 in Croazia e vive a Milano, dove si è laureata alla Bocconi. Ha lavorato alla J.P. Morgan nell'Assett Management e per un lungo periodo nell'ambito Private Banking per una banca privata, prima di accettare una nuova sfida nell'ambito degli investimenti finanziari per una holding di partecipazioni. La scrittura è arrivata per caso"come "metodo antistress" durante la prima gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato il libro fenomeno del 2013: è stato per mesi ai primi posti della classifica, i diritti cinematografici sono stati opzionati dalla Colorado film e ha vinto il premio Bancarella.  I suoi romanzi sono tradotti in diversi Paesi.

Con Newton Compton ha pubblicato anche: 

Come inciampare nel principe azzurro
Finchè amore non ci separi
Tutti i difetti che amo di te
Un giorno perfetto per innamorarsi
L'amore non è mai una cosa semplice
E' solo una storia d'amore
L'importanza di chiamarti amore
Un imprevisto chiamato amore


Il libro

editore: Newton Compton
genere: contemporary romance
pagine: 320
prezzo: 10.00 euro
Rilegato
eBook: 5.99 euro

Trama

Julie Morgan è una scrittrice di romanzi d'amore ambientati nell'Ottocento. Di quell'epoca ama qualsiasi cosa: le crinoline e i corsetti, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi e al semplice sfiorarsi delle mani... L'unica, davvero unica cosa che salverebbe dei tempi odierni è lo shopping online, che le permette di non dover mai mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Silenzioso finché - proprio al piano di sopra - non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che per Julie è del tutto improponibile. È un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d'altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto Julie avrebbe mai potuto sospettare...

lunedì 18 dicembre 2017

Blogtour: TRA MILLE BACI D'ADDIO di Vanessa Sorbero - Booktrailer + Playlist


E' con un certo entusiasmo che su Il bello di esser letti diamo il via al blogtour dedicato ad un nuovo romance tutto italiano edito da Les Flauneurs. Parliamo di Tra mille baci d'addio, romanzo d'esordio di Vanessa Sobrero. Nella nostra tappa dedicata a questo blogtour ci occuperemo della playlist e vi mostreremo il booktrailer.



Editore: Les Flâneurs Edizioni
Collana: Eiffel
Formato: Digitale
Prezzo ebook: 2,99€
genere: romance
pagine: 244

Trama
Milano, una notte come tante altre, la solita discoteca e una folla di infinite persone.
Quando Veronica esce con le sue amiche, ancora non sa che quella serata segnerà l'inizio della storia che sconvolgerà la sua vita. Non sa che quel cambiamento ha un nome: G.
Una sola lettera che diventa una maledizione, un ragazzo dalle mani calde e il cuore di ghiaccio che le fa spazio tra le sue lenzuola ma non nella sua vita.
Veronica lo cerca disperatamente, anche quando sembra irraggiungibile, anche quando fa più male che bene. Non ne può fare a meno, perché in lui vede l'amore che ha sempre desiderato. 
Riuscirà G a darle quello di cui ha bisogno, oppure lei dovrà trovare il vero amore dentro se stessa?

La Playlist di
Tra mille baci d'addio

1 - Mom manège à moi - Edith Piaf
2 - Nuova ossessione - Subsonica
3 - Andrà tutto bene - Nesli
4 - VRC - The xx
5 - Disintegration - The Cure
6 - Smother - Daughter
7 - Goodbye Kiss - Kasabian
8 - Crystalised - The xx
9 - End of the Affair - Ben Howard
10 - Youth - Daughter
11 - For the first time - The script
12 - Mammifero - Subsonica
13 - Missing - The xx
14 - Coriandoli a Natale - Subsonica
15 - Cuori d'artificio - Levante
16 - Already gone - Sleeping at last
17 - Quello che manca - l'Orso
18 - Cosa mi manchi a fare - Calcutta
19 - L'ultimo bacio - Negramaro
20 - Ciao per sempre - Levante

Una raccolta di brani ispirati al romanzo davvero interessante e piacevole che potete ascoltare su Spotify cliccando a questo link:



Il Booktrailer 



Dopo un booktrailer così, difficile resistere alla tentazione di correre ad acquistare immediatamente il romanzo!

Seguite tutte le altre tappe del blogtour:






venerdì 15 dicembre 2017

Recensione: A SETTE PASSI DA TE di Bianca Povolo . - review tour


Ci spogliamo e non solo dei vestiti,
perchè è questo che fa l'amore:
ti spoglia delle tue insicurezze e
ti fa amare le tue imperfezioni.

A sette passi da te di Bianca Povolo, edito da Edizioni Les Flauners, è un romanzo romantico ed intimista che, in uno stile semplice ma di bella prosa, ci racconta la storia di due ragazzi che percorrevano una strada che non gli apparteneva veramente; un sentiero circoscritto da alti muri autoimposti che, pian piano ed aiutandosi a vicenda, riusciranno a far crollare. Due perfetti sconosciuti - April e Colton - incontrati per caso e in una circostanza non esattamente felice che, da quel momento in poi, danno senso l'uno all'esistenza dell'altra perché scopriranno di essere un balsamo l'uno per l'altra trovando con naturalezza il modo di donarsi a vicenda quel qualcosa che nelle loro esistenze, fino a quel momento, mancava. 
Un romanzo auto-conclusivo tutto "italiano" che piacerà a chi ha amato titoli come Easy di Tamara Webber o Ti amo per caso di Brittany Cherry. 


«Anche i sassi hanno un ciclo di vita come il nostro,
nascono e muoiono.
La loro forma originaria non sarà sempre la stessa perché,
nel corso del tempo, subiranno cambiamenti.
I segni che essi portano, la loro nuova forma,
sono il simbolo di tale battaglia.
Tu sei come un sasso a forma di cuore.
Solo che ancora non riesci a vederlo.
Le cicatrici che solcano la tua anima stanno plasmando ciò che diventerai».

opinione di Sangueblu

"Smettila di perdere tempo,
di sprecare giornate a fissare il vuoto chiedendoti
come sarebbe stato se avessi deciso in modo diverso.
Smettila di essere triste per aver subito le scelte di tuo padre.
Scegli adesso. Oppure possiamo salutarci."
E io scelgo.
Scelgo di vivermi.


E' sera tardi quando April, a forza di camminare rimuginando delusa e frustrata sulla sua vita che è così distante da quello che desidererebbe davvero ma che si ostina ad "interpretare" pur di compiacere suo padre , si ritrova - senza neanche accorgersene - nella periferia di Piper Cove, dove vive. April è una ragazza molto carina ed elegante e attira subito l'attenzione di due balordi che la seguono per derubarla e tentano di aggredirla bloccandola in un vicolo. Per fortuna, proprio in quel momento, arriva Colton che sarà per April un vero salvatore, in più di un senso.
Dopo il loro incontro nessuno dei due riesce a togliersi dalla testa l'altro: non un numero di telefono, non un nome e cognome con cui ritrovarsi sui social. Eppure, dopo un paio di mesi si incontrano di nuovo perché Colton trova il modo di scoprire la vera identità di April e dove trovarla. Ed è deciso a starle vicino. Nel vero senso della parola dal momento che si propone per proteggerla ed aiutarla a superare le sue paure le sue insicurezze. E insieme porteranno a compimento una lista di sette punti (sette passi) delle cose che April avrebbe sempre sognato di fare senza mai trovare il coraggio.

"Quella sera credevo di averti salvata, ma mi sbagliavo...
Ho letto nei tuoi occhi una supplica silenziosa
che mi ha spinto a cercarti, e io non sono il tipo
di persona che lascia le cose a metà. Forse mi considererai pazzo
tuttavia ho imparato a fregarmene di ciò che pensa la gente"

Devo ammettere che nonostante un inizio un po' stereotipato e in cui non riuscivo a restare coinvolta, superata anche una certa diffidenza nei confronti di Colton e il suo atteggiamento (da stalker/psicopatico) che, lo confesso, mi inquietava un po' mi sono completamente ricreduta e, proprio come April ho apprezzato non solo lui, come personaggio, ma sono anche entrata completamente nello spirito del libro il cui intento è proprio quello di spingerci a superare i pregiudizi, andare oltre i giudizi affrettati e superficiali e imporci di prendere del tempo per capire, ascoltare, comunicare perché solo così si può arrivare alla verità. Molto spesso quello che vediamo negli altri, o quello che loro vogliono far vedere a noi, è piuttosto lontana dalla realtà.

Colton non è il bad boy che si potrebbe pensare, anche se pratica la box e si batte in combattimenti clandestini; è un ragazzo in gamba, profondo. Ha sofferto tanto ed è vittima del proprio passato, con delle ferite aperte che ancora sanguinano (un'emorragia interna, silenziosa, che non mi permette di morire ma spegne alcune parti di me. Il ricordo lacera, spezza le vene, fa sanguinare la carne e infine il sangue si incrosta. E il processo si ripete all'infinito. Il dolore si attenua per certi periodi, diventa un sibilo soffocato, poi cresce di intensità paralizzando ogni mia facoltà mentale).  Nonostante tutto questo ha deciso di rendersi utile per aiutare il prossimo. Per questo (anche se inizialmente all'apparenza in modo un po' bizzarro) anche April entra nel suo raggio di azione di solidarietà. 
Quello che spiazzerà entrambi sarà l'arrivo dell'amore. 

L'amore e la forza e la volontà di rivoluzionare la propria vita. Anche con delle piccole pazzie.
Certe volte anche una cosa banale come una tinta ai capelli può essere il punto di partenza per un cambiamento e un primo passo sulla strada della propria libertà.  April infondo è una ragazza comune, in cui tante possono rispecchiarsi; grazie a Colton avrà l'opportunità di rimettersi in discussione, rinnovarsi amando anche le sue imperfezioni. 

A sette passi da te non è soltanto una storia d'amore ma anche una specie di viaggio alla conquista dei propri sogni, lasciando alle spalle il passato quando ci impedisce di realizzarli condizionando le nostre scelte. Ma è anche un romanzo sulla riscoperta di quei valori che si stanno sempre più perdendo nella nostra società: avvicinarci al prossimo; aiutarlo; donargli quel piccolo conforto che può fare la differenza anche quando può essere solo un piccolo gesto. Una lettura perfetta, dato che ci avviciniamo al Natale!

Ho voglia di accartocciare questo mondo
costruito sulle menzogne, come se fosse
un foglio di carta pieno di scarabocchi,
e buttarlo nella spazzatura;
creare un universo parallelo senza anomalie.

Mi è piaciuto il realismo dei personaggi secondari che fanno da contorno alla storia e che, in qualche modo, costituiscono e costruiscono una rete di salvataggio intorno ai protagonisti.

Voto: Tre e mezzo. 

Non perdete la lettura anche delle altre recensioni dedicate al romanzo



Il libro

editore: Les Flauners
genere: New Adult
pagine: 328
eBook: 3.99 euro

Trama

È una sera d’ottobre, fredda e buia, quando April incontra Colton per la prima volta. Forse è destino, forse è solo fortuna ma, quando due uomini tentano di violentare April, è proprio Colton a salvarla. Quell’incontro inaspettato è solo l’inizio di qualcosa che stravolgerà radicalmente le loro vite. 
Colton conosce fin troppo bene il dolore e lo vede riflesso negli occhi di April, la quale cerca invano di nascondere una profonda ferita che il ragazzo è determinato a rimarginare. Per questo le propone uno strano patto, un “programma” fatto di sette punti, che ha come unico scopo la ricerca della felicità. 
Sette desideri mai realizzati, sette sfide da affrontare insieme.
April dovrà imparare a superare i propri limiti, mentre Colton capirà presto che reprimere i sentimenti a volte diventa impossibile.
Ma quando il passato del ragazzo si ripresenterà alla sua porta minacciando di distruggere una seconda volta il suo mondo e quello di April, Colton sarà in grado di mettere in partica i suoi stessi insegnamenti e affrontare i propri demoni?

domenica 3 dicembre 2017

Recensione: IL LATO POSITIVO DELL'AMORE di Angela Iezzi




Amici lettori siamo qui, anche di domenica, per segnalarvi l’uscita di una  Novella romantica e dolce, perfetta per scaldarvi  in questa fredda giornata di dicembre. Da oggi infatti trovate su tutti gli store online Il Lato Positivo Dell’amore di Angela Iezzi, edito da Newton Compton Editori. 
È una storia breve ma molto carina, che ha come protagonisti due personaggi secondari apparsi in  Nonostante il destino, il precedente romanzo della stessa autrice. Un veterinario e la sua segretaria vi terranno compagnia con la loro tenera storia d’amore, resa complicata da equivoci, paure e da un ex fidanzata troppo invadente e inopportuna. 

Mi volto verso di lei e mi perdo nei suoi occhi nocciola appena illuminati dalla luce della luna che attraversa la finestra. Le sfioro una guancia con le dita della mano libera, lei non si ritrae, continua a fissarmi. Sono ipnotizzato dal suo sguardo, rimarrei a guardarla per tutta la vita, senza stancarmi mai. La voglio, la desidero come non ho mai desiderato nulla, al punto che ho quasi paura di cedere a tutto questo, ma l’alternativa non è neppure accettabile. Le mie dita si insinuano tra i suoi capelli sciolti, mentre il mio viso si avvicina al suo. È un attimo, un solo infinito e brevissimo attimo in cui le nostre labbra si incontrano. Sento il calore delle sue, premute contro le mie, la sua esitazione che dura un istante, per poi cedere a un bacio intenso e appassionato. Le nostre bocche si riconoscono, il suo sapore mi avvince e il cuore prende a martellarmi nel petto a un ritmo tale che ho quasi la sensazione di morire.

Opinione di Blacksophia

Lillian e Zach sono i protagonisti di questa commedia romantica, lui è un giovane veterinario ritornato a Rochester, suo paese d’origine, dopo aver trascorso un periodo a New York, lei è la sua segretaria, bella efficiente e determinata.  Fra i due nasce fin da subito un’attrazione che con il passare del tempo si trasforma in qualcosa di più, ma ci sono situazioni poco chiare che li tengono lontani. Zach ha sofferto molto in passato, il suo orgoglio ferito gli impedisce di vivere con serenità il rapporto con Lillian. Le sue insicurezze lo fanno sentire inadeguato ad una ragazza così bella e in gamba che teme, finirebbe solo per ferirlo. Tutte le volte che l’istinto gli fa fare un passo avanti nel rapporto con Lillian, i suoi timori lo fanno desistere e tornare sui suoi passi; se da un lato vorrebbe amarla, dall’altro ha paura che Lillian non sia la donna giusta per lui, ma una che si stancherebbe prima o poi di un tipo così normale e lo lascerebbe spezzandogli il cuore. Se Zach ha queste insicurezze è per un motivo preciso, qualcuno in passato lo ha ferito nell'orgoglio e quel qualcuno adesso è pronto a riconquistarlo. L’arrivo in città di Miley, che si presenta come moglie di Zach, complica ancora di più il loro rapporto e Lillian, che non vuole stare con un uomo impegnato, decide di tornare ad avere con lui un rapporto solo professionale. Riuscire a tenere Zach a distanza è un duro lavoro per Lillian, costretta a vederlo ogni giorno a lavoro, ma l’alternativa di licenziarsi e non vederlo più non è accettabile perché in fondo al suo cuore lo desidera ancora. 
Come in Nonostante il destino altro protagonista della storia è il rapporto fra sorelle, sempre pronte a sostenersi e consolarsi nei momenti difficili. Quando Lillian è a terra arriva Gill a tentare di risollevarle il morale e a consigliarla. Ma di persone vicine che sostengono e consigliano Lillian e Zach ce ne sono altre, la loro storia si sviluppa in un ambiente caloroso, un paese dove tutti sembrano conoscere  e stimare il bel veterinario e la sua segretaria. 
E questo è uno degli aspetti che ho amato maggiormente, la positività che c’è intorno ai due protagonisti,  con l’unica eccezione rappresentata da Miley, che non a caso viene da fuori, ed è l’unico personaggio negativo e insopportabile del racconto. 
Qual è la verità  che riguarda il rapporto fra Miley e Zach, cosa c’è stato fra i due a New York da sconvolgere così tanto Zach da non avere più fiducia nell'amore? Potrà Zach, dopo aver conosciuto il lato negativo dell’amore, la delusione, tornare ad aver fiducia in questo sentimento e in se stesso? Non vi resta che precipitarvi ad acquistare l’ebook per scoprire come va a finire! Soprattutto se avete già letto Nonostante il destino (rec. qui), e come me siete rimasti incuriositi dalla storia appena accennata fra la sorella di Gill e il misterioso veterinario, non potete fare a meno di leggerlo. E se non lo avete letto, non importa, iniziate da questa novella divertente e romantica, scritta con uno stile molto scorrevole in cui tutto è ben dosato, il romanticismo, la passione, la leggerezza, con un perfetto equilibrio che rende la lettura piacevole e veloce. 

Il mio voto: 4 stelline 


L'autrice

Angela Iezzi è nata nel 1987 a Lanciano, si è laureata in Organizzazione e Relazioni Sociali all’Università di Chieti. Lavora insieme alla sorella in un centro ricreativo di cui è la titolare. Lettrice da sempre, d’animo romantico, ha iniziato ad appassionarsi alla scrittura durante il periodo universitario, tra un esame e l’altro.
Il libro
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo Rosa
Pagine: 116
Prezzo ebook: 0,99 €
Data pubblicazione 3 dicembre 2017

Trama

Dopo essere stato abbandonato sull’altare da Miley, Zach non crede più nell’amore e nella possibilità di trovare davvero l’anima gemella. O forse semplicemente non vuole crederci per non soffrire di nuovo. Per questo, quando i sentimenti che prova per la sua segretaria Lillian cominciano ad agitarsi più del dovuto si trova di fronte a una scelta: darsi una seconda possibilità o rifiutare l’occasione che la vita gli ha messo di fronte. A complicare la situazione ci si mette anche il caso: complice un equivoco, Lillian crede che Zach sia sposato. Chiarire le cose con lei vorrebbe dire aprirsi alla possibilità di amare di nuovo, ma Zach non sa ancora se è disposto a farlo.
Una travolgente storia d’amore a due voci, che si rincorrono l’un l'altra fino al gran finale.

 

venerdì 1 dicembre 2017

Recensione: BACIAMI SOTTO LA NEVE DI NEW YORK di Catherine Rider (review party)


Io amo, amo, profondamente New York e ben poche cose possono essere magiche come la Grande Mela a Natale. Come potevo perciò rinunciare a respirare un po' di quell'atmosfera e resistere al romanzo di Catherine Rider uscito proprio ieri per Newton Compton: Baciami sotto la neve di New York?!?
Se anche voi volete fare un tuffo nell'atmosfera natalizia di New York in un tour romantico di alcuni dei suoi luoghi più caratteristici, vivrete la strana e tenera avventura di Charlotte e Anthony: due ragazzi con molto in comune. 
Non perdetevi le altre recensioni del review party su: Bookish Advisor, Le recensioni della libraia, Esmeralda viaggi e libri, Il colore dei libri, Bookspedia, Romance & Fantasy for cosmopolitan girls e Leggere Romanticamente e Fantasy.




opinione di Sangueblu

"Ascolta, qualunque cosa sia...
qualsiasi cosa tu stia cercando di... non so,
tenerti dentro... non farlo.
Hai diciassette anni.
Se c'è un motivo per piangere, puoi farlo tranquillamente."
Vorrei non lo avesse mai detto. La sua concessione mi fa aprire
i rubinetti un po' di più, e mi copro la faccia
con la mano libera mentre lacrime e muco
mi scorrono rapidi lungo il polso.
Anthony mi stringe a sè, più forte.
Ho ancora il cuore a pezzi,
ma allo stesso tempo scende su di me una calma così rilassante
che riesco ad ammettere una cosa.
"A quanto pare non avrei dovuto scrivere in anticipo
la mia storia newyorkese."
"In che senso?" domanda lui con la bocca fra i miei capelli.
"Cioè, sono venuta qui con una storia già scritta nella testa.
...
Ora mi sento un'idiota perchè se non fossi stata tutta presa da quello
che immaginavo sarebbe successo forse avrei fatto più attenzione
a quello che stava succedendo. "



E' la vigilia di Natale.
Charlotte ed Anthony si "conoscono" per caso all'aereoporto JFK, di New York.
Lei, che doveva tornare in Inghilterra dalla sua famiglia, scopre di dover rimanere bloccata lì per un numero imprecisato di ore a causa della tempesta di neve che si stava abbattendo sulla città causando la cancellazione di tutti i voli; lui era stato appena "scaricato" dalla sua ragazza che viveva in California. L'improbabile incontro da i due, che in comune avevano il fatto di essere stati "mollati" e in assoluto malo modo, dà vita una piccola avventura urbana per le strade di Manhattan tra canti di Natale, grandi magazzini affollati per i regali dell'ultimo minuto, fiocchi di neve e non solo...
Il tutto in compagnia, o per meglio dire sotto la guida, di un libro che - acquistato fortuitamente nel duty free dell'aereoporto - li istruirà passo per passo su come dimenticare chi gli ha spezzato il cuore e regalerà loro, proprio al momento giusto, la possibilità e la voglia di vivere davvero. Non solo per dimenticare un ex.

1 - Fate qualcosa che avevate smesso di fare perchè al vostro ex non piaceva.
2 - Esplorate identità alternative
3 - Riallacciate i rapporti con un vecchio amico
4 - Prendetevi cura di qualcun altro, in modo che possiate ricordarvi cosa significhi prendervi cura di       voi stessi
5 - Aiutate qualcuno che sta peggio di voi
6 - Non nominate il vostro ex per ventiquattro ore
7 - Frequentate un'altra persona
8 - Fate qualcosa che v spaventa un po'
9 - Cercate di vedervi come vi vede qualcun altro
10 - Fate qualcosa che vi aiuti ad acquistare una nuova visione d'insieme

Pur essendo due tipi tanto diversi scopriranno tra loro un'alchimia vincente, fondata su una sorta di complicità, comprensione e voglia di buttarsi il passato alle spalle e lasciare uno spiraglio aperto per dare una possibilità al destino che, con tutta probabilità, ha in serbo per loro qualcosa di molto speciale. Anche se in poche ore, assisteremo al loro cambiamento interiore, alla loro crescita, all'elaborazione dei loro errori attraverso le reciproche confidenze, perchè - forse inconsapevolmente - intraprenderanno, passo dopo passo, la strada che li condurrà proprio nel punto in cui avrebbero dovuto essere.

Partiti all'avventura come due perfetti sconosciuti, scopriranno che basterà loro un sorriso, un casuale sfioramento di braccia, per sentirsi qualcosa di più di due estranei in giro per New York.
Chiacchierando di una miriade di cose troveranno tanti punti in comune e sapranno scherzare sulle loro differenze, sulle loro "stranezze". Con dolcezza e delicatezza la loro storia ci mostra quanto possa essere vero il detto "Chiusa una porta, si apre un portone".
Una sorta di favola natalizia che regala tenerezza, romanticismo e non fa smettere di sognare.
Perchè la vita può essere piena di magia.
Specialmente a New York.
E soprattutto... a Natale!



Il mio voto: quattro stelline e mezzo

L'autrice

È lo pseudonimo degli autori James Noble e Stephanie Elliot. James Noble lavora nell’editoria e ha scritto diversi romanzi sotto vari pseudonimi. È un vero londinese ma passa il tempo a fantasticare su una vita a New York. Stephanie Elliot lavora come editor a New York e vive con il marito e la figlia a Brooklyn. Adora fare lunghe vacanze a Londra, perché le piace il modo di fare degli inglesi.


Il libro

editore: Newton Compton
genere: romance young adult
pagine: 255
prezzo: 10.00 euro
Rilegato
eBook: 0.99 euro

Trama

È la vigilia di Natale all'aeroporto JFK di New York. Charlotte è una studentessa inglese, in attesa del suo volo verso casa. Ha passato il peggior semestre della sua vita e non vede l'ora di lasciare a terra il malumore. Anthony è un newyorkese DOC e sta aspettando la sua ragazza per farle una sorpresa. Quello che non sa è che sta per essere lasciato, proprio in mezzo alla folla. Quando il volo di Charlotte viene cancellato a causa di una tempesta, la ragazza si rassegna a passare la notte in giro, in compagnia di «Dieci passi per superare una rottura», il libro che ha appena acquistato al duty free, e di Anthony, che proprio non se la sente di tornare a casa. I due trascorreranno insieme la notte, chiacchierando e cercando di riprendersi dalle loro sconfitte sentimentali. Pian piano, grazie all'incanto della neve e alle luci magiche della città, la sofferenza lascerà il posto a qualcosa di nuovo nei loro cuori. Ma una corsa in metropolitana potrebbe impedire loro di rivelarsi quello che provano davvero: riusciranno a ritrovarsi prima che il volo di Charlotte parta per sempre?